Un Mezzo Fallimento!

Mi ritrovo, sabato 19 Maggio 2018, ore 15, ad affrontare la mia settima Maratona, quarta estera!
E per  la terza volta (dopo Islanda e Svezia), in uno dei paesi del Nord, terre del freddo e dei Vichinghi, che sempre mi hanno attirato!

 

Infatti sono in Finlandia, ad Helsinki!

Le premesse sono abbastanza buone, mi sento abbastanza in forma, e spero di abbassare il mio piccolo primato di 3:39:17…

La corsa fino al 32-33esimo km va bene, e se continuo così so che posso veramente abbassare il tempo! Ma, tra il 34esimo e 35esimo km, cominciano ad arrivare i segnali di possibili dolori, crampi…

Provo a rallentare, ma alla fine sono costretto, al 38esimo, a fermarmi un momento, e la cosa si ripeterà poi ancora 2 volte!!

E quindi, alla fine, ho fallito! 🙁 

La Maratona l’ho chiusa sì, ma in 3:49:01 (stando al tempo ufficiale dato dall’organizzazione)..   È la quarta volta che i problemi fisici mi fregano, e di queste quattro  tre volte sono stati o crampi, anche se a Bucarest comunque il personale sono riuscito a farlo!

Ma perché parlo di Mezzo Fallimento, e non completo? Semplice, perché comunque mi sono divertito, ed è quello che conta!

Il percorso è stato bellissimo, con il contrasto tra la modernità di una città come Helsinki e la natura che la circonda!! E poi il pubblico, la gente sulla strada a guardare la corsa…  Non erano tanti, ma ti incitavano, ti applaudivano, ti chiamavamo per nome, e i bambini volevano che gli battessero il 5 (che come sempre faccio volentieri!!)!

 

 

 

E, cosa più importante della gita in Finlandia, è stato vedere 2 amici che sono venuti con me completare la loro prima Mezza Maratona ufficiale! Sono stato contento perché nel mio piccolo li ho aiutati anche io! 🙂 Spero di riuscire veramente a capire quale sia il problema dei crampi che mi colpiscono da un po’ di tempo a questa parte nella lunga distanza, perché …. come si può ormai immaginare, nei prossimi anni… 

OSLO E COPENAGHEN MI ATTENDONO!

DIPAK

 

NdG:

Aldilà di crampi e sfortune varie, il nostro Dipak ha finito la maratona con un tempo più che rispettabile anzi…. Leggende e Gossip da Helsinki narrano che in realtà il problema non siano stati i Crampi, ma bensì le donne finlandesi che hanno tolto la concentrazione al nostro atleta.
Da questa foto di repertorio vediamo il nostro eroe che guarda l’orologio, perché in ritardo all’appuntamento con una nota modella di Helsinki…..aaaah  il fascino dello straniero atletico.

 

con invidia …. Glauco

 

Share: