Si può cominciare prendendo in prestito una frase tratta da un film: “ Stiamo per staccare la spina del nostro arricciacapelli per addentrarci (*1)…. ” in Irlanda!!!! 

Si parteeeeeeeee, eh da non crederci l’aereo è verde marciatori, ma ad accoglierci però c’è Frau Blucher (*2) …( avremo sbagliato aereo? No no ….. ok ci accomodiamo nei nostri posti ed attenti assistiamo alle classiche spiegazioni “il giubbino è qui, le uscite sono qui, qui, qui, qui” il tutto in irlandese stretto.

Atterriamo a Dublino, dove ci aspetta La nostra guida Alberto, che ci accompagnerà per tutto il viaggio.

La prima tappa proprio Dublino, città cosmopolita, giovane e briosa, patria della GUINNESS, delle porte colorate … procediamo spediti per Grafton Street dove in ogni angolo c’è musica o arte, poi via in un’atmosfera magica nel Trinity College dove visitiamo il “Book of Kells” con le sue decorazioni e la suggestiva “Long Room” con i suoi 66 mt di lunghezza contiene antichissimi manoscritti. Suggestiva perché ha un non-so-che di Potteriano (*3). Presto ch’è tardi, si visita Phoenix Park, la statua di Molly Malone (presenza costante per tutto il viaggio), la statua di James Joyce, Saint Patrick’s Cathedral, O’Connel Street, Ha’penny Bridge che collega la zona di Temple Bar coi i sui tipici Pub. La giornata è splendida, il vento è freddo ma il sole è caldo, vai con un’escursione al mare.

Vediamo Dublino anche la sera immergendoci nei Pub con musica dal vivo, l’atmosfera è diversa la gente ha voglia di stare insieme.

Dopo i bagordi si riparte, Tim il nostro autista ci fa viaggiare spediti verso un’altra meta, sulle note della canzone “Molly Malone” (*4) che ormai tutti sappiamo! Kilkenny e il suo castello le leggende dei fantasmi e l’incontro con la Strega, poi Cashel con la Rocca di san Patrizio e le Croci Celtiche.

Ci accompagna sempre il sole! Evvai!!! Ma a qualcuno dopo aver recitato la canzone “Il cielo d’Irlanda” (*5) , afferma “bhè ma stare in Irlanda senza neanche un po’ di pioggia irlandese .. cos’è!?!”

Nei vari tragitti ammiriamo i vari villaggi, pacifici ordinati, straordinariamente verdi, e il cielo di un azzurro luminoso.

Ci trasferiamo in una nuova città Killarney dove visitiamo Bunratty Castle, ma la visita più importante è quella alle Scogliere di Moher, e qui dove l’Oceano si frange sulle scogliere …. Nuvoloso … mannaggia!!!!!!!

Ormai siamo agli sgoccioli, ultima città Galway, sul mare qui la sera la passiamo in pieno clima irlandese, ovvero proviamo la pioggia orizzontale tanto chiesta da qualcuno, per poi assistere ad uno spettacolo di danze e musica irlandesi.

E’ finita, si riparte per Dublino, l’aereo ci attende.

Un bel viaggio, una splendida terra, poi è verde come il Gruppo! Grazie a tutti per la compagnia, le risate, le avventure (per chi si perdeva in hotel…)

Alla prossima!!!

 P.S. A breve saranno pubblicate le foto.

Sara

 

  • (*1) La frase è tratta da “ Priscilla – la Regina del Deserto”
  • (*2) Frau Blucher – “Frankestein Junior”
  • (*3) Potteriano – Harry Potter
  • (*4) Il cielo d’Irlanda – Fiorella Mannoia   VIDEO
  • (*5) Molly Malone – Icona Irlandese  VIDEO

 

Share: