Per svariati motivi, causa alcune gare a cui alternandoci abbiamo partecipato in queste domeniche di Settembre, era da un po’ di tempo che non ci trovavamo a correre tutti assieme. Io reduce dal Sabato di fatica a Seregno, i ragazzi invece belli pimpanti dopo l’ottima prova fornita nel diluvio di Monza.

 Tutti promossi per aver finalmente tirato fuori gli attributi di cui sono dotati, tranne uno il “CANOTTA ARANCIONE” che continua a correre con il freno tirato senza un motivo. A Monza con loro c’erano anche le “RAGAZZE DA PODIO” che anche in quella occasione hanno fatto centro con l’Anna classificata quarta a soli sei secondi dal secondo posto e la Sara quindicesima ancora alle prese con problemi muscolari alla gamba e febbricitante. Non ci sono più parole per i progressi fatti da queste due ragazze (ogni volta costrette al trucco per le premiazioni). In settimana poi ciliegina sulla torta sono stati visti i loro arrivi in televisione su VIDEOBRIANZA con tanto di intervista ad alcuni di loro. Adesso chi li ferma più ? A fine anno per trattenerli nel nostro Gruppo dovremo mettere mano al portafoglio per ritoccare i loro ingaggi. P.S. PRESIDENTE SEI AVVISATA !!! Le ragazze vanno forte e vogliono migliorare ancora, ad entrambe consigliamo di fare qualche allenamento con chilometraggio più lungo della Mezza Maratona, a ritmo blando per evitare il “calo” fisico che li prende dopo il diciottesimo chilometro in gara. Risultato … oggi si allenano con noi. Ritrovo ore 07:00 a Desio a casa del “CANOTTA ARANCIO”. È ancora un po’ buio però si prospetta una bella giornata di sole con temperatura al momento ottima per correre. Io come sempre sull’incavolato, l’Anna con un filo di trucco in viso, Fabio arriva con il suo fiammante scooter da “FIGHETTO”, il Keniano Bianco che si vuole ubriacare di chilometri arriva da casa sua di corsa con già quattro chilometri nelle gambe, il “Mau” sempre scalpitante come un cavallo di razza pronto a bastonarci con il suo ritmo, la Sara in costante ritardo, corre con il telefono tra le mani e a chiudere il Giampy con le sue mutandone post-ernia abbronzatissimo. OBBIETTIVO: Giro in pianure di venticinque chilometri. Si parte e come da copione a menare le danze i due più in forma del momento, Maurizio e Mike. Si parla degli strascichi della gara di Monza, allungata causa diluvio e viene proposta una “MULTA” al Coach per la canotta non ufficiale che ha indossato durante le sue ultime gare. Invito un po’ tutti a rallentare il ritmo, mi ascoltano ma … per poco!!! Sarà la presenza delle ragazze che anch’esse non demordono, ma a mio dire è tutto tranne che un allenamento blando. Quando mi alleno con loro per me è sempre una sofferenza, causa le loro andature, i loro CACCHI” di orologi che hanno al polso. Da dietro Fabio si diverte a guidare la sua squadriglia, noi in fila a due a due siamo i suoi puledri e lui ci guida dalla Biga, dando un nome ad ogni formazione che prendiamo. I nomi chiedeteli a Lui, la fatica me li fa dimenticare. Veloce sosta all’interno del parco di Monza per la “pipì” di rito  e via di nuovo a buon ritmo, questa volta con Fabio che allunga e noi remori  del suo passato lo sgridiamo. Diciotto chilometri fatti, usciamo dal parco e ci dirigiamo verso la ciclabile che costeggia il “NOSTRO” Viale Zara in direzione Nord. Questo tratto di strada non fa per me, più volte mi sono trovato in difficoltà con gambe e testa, ma è un sacrificio che faccio volentieri perché ti tempra alla fatica e il tutto ti risulta utile quando sei in difficoltà nei finali di corsa. Tra una presa in giro e l’altra siamo al ventiduesimo chilometro e le ragazze stanno varcando un loro “MURO”, mai prima d’ora avevano percorso così tanti chilometri in un’unica sgambata e … ora si sentono un po’ affaticate. I “ragazzi” non hanno pietà nemmeno di due donne in leggera difficoltà, continuano a “MENARE” e ad incolparsi a vicenda su chi sta’ davanti a tirare e non rallenta. Cartello “Desio” le rassicuriamo che manca un chilometro circa alla fine. Io sono affaticato, soffro il loro forsennato ritmo e questi sentendo odore di casa  si mettono pure a sprintare sulla ciclabile … tutti pazzi donne comprese!!!. Arriviamo a casa del Giampy un po’ stremati e qui scatta l’abbraccio di complimento alle ragazze che contraccambiano ringraziandoci per avere avuto pazienza con loro. Alla faccia della pazienza, avanti di questo passo, cari ragazzi su queste medie distanze, prenderemo delle bacchettate da loro perché …IL BELLO DEVE ANCORA VENIRE. E poi lasciatemelo dire è una vita che aspetto di poter RIN … correre dietro a due appetitosi “FONDOSCHIENA” così (EVVIVA LA SINCERITA’ !!!). E per concludere coca-cola per tutti e visto che oramai ci hanno preso gusto arrivederci alla prossima Domenica … ragazze comprese. Un “GRAZIE” a voi che mi sopportate. Bacio Duzza. P.S. Prossima fermata Domenica 2 Ottobre Como-Valmadrera per qualcuno, per il resto della squadriglia Domenica 9 Ottobre Mezza Maratona di Mantova.

Share: