…. Ore 4.30 suona la sveglia, anche se la notte non è stata molto riposante…. Dai che si va al mare, ma adesso che ci penso forse il lago è meglio, più vicino … ma si: ISEO. Certo la meta non è il massimo, però con qualche amico diventa interessante … dai forza cesare (Ciaci) giù dalle brande chiama Fabio (Valico) e il buon Giampiero (Somaschini) e raggiungetemi a provaglio, con me c’è Pinuccio (Sherpa).

Ovviamente era già tutto previsto…Iseo….. ma perché? E’ domenica  c’è rischio di non trovare parcheggi…andiamo a Provaglio, al massimo facciamo una camminata sino al lago !!! Ottima idea… ritrovo ore 6.00 al parcheggio del paese bresciano; ma toh guarda una gara  di corsa… ma guarda per caso abbiamo tutto l’occorrente… dai che la facciamo!!! Coro unanime SIIIIIII …. Perché qualcuno non ha detto no?!?!?! Va bè… ci informiamo… ah solo 30 km… dislivello positivo 2000 mt circa…ma sì cosa vuoi che siano !!! E che la gara abbia inzio… lo Sherpa a tirare davanti, il duo Valico/Giampiero a fare da elastico e i bisonti Fluido e Ciaci dietro a chiudere la corsa.   Iniziamo subito con una salita abbastanza impegnativa, più che altro per il fango… poi si va abbastanza bene sul falso piano, sino ad arrivare alla più dura e temibile salita della gara,quella che porta alla croce Marone, lunga, in cemento  e tremendamente impegnativa … Pinuccio mi ha confidato poi  di averla fatta di corsa !!!!!!!

Poi un comodo sterrato ci porta  fin quasi in vetta, dove una nuvola bassa e del bel venticello freddo mi comunicano che forse non è stata poi così una bella idea decidere di fare questa scampagnata … va bè… oramai non manca molto… Cesare è poco dietro, il duo poco avanti… lo Sherpa sarà già arrivato?    Eccolo l’arrivo …fantastico… ma quella cos’è?… perché questa parete verticale tra me e l’arrivo?? Il muro del pianto!!! Ecco cos’è si quello che tutti hanno battezzato il muro del pianto!! E chi mi trovo poco prima che inizi l’ascesa … Pinuccio!!!! Mentre sta scendendo però, la gara l’ha già finita !!! Va bè…, innestiamo la prima ridotta e si sale (per modo di dire) ,  l’arrivo,fantastico… (da notare …abbassato di qualche metro, per problemi di sicurezza) ; una bella felpa asciutta ci attende e sì perché ha pure iniziato a piovere… toh chi si vede il mitico duo… freschi come rose. Cesare è poco dietro sta salendo di suo passo, lo aspettiamo al ristoro, dove un panino con salame ci ridà forza. E ora una sana discesa verso zone… ma cosa vuoi che sia il peggio (o il meglio) è stato fatto!!!

Grazie amici , una bella giornata!!!

 

Share: